Image

È molto importante che il mittente indichi correttamente tutti i dati del destinatario necessari al buon esito della spedizione; tra questi: nome e cognome, nome sul citofono (se diverso), indirizzo completo (CAP, indirizzo e numero civico, Città), recapito telefonico.

È altresì importante che il destinatario indicato sia persona reperibile all’indirizzo inserito. Anch’egli, infatti, deve poter dare la massima disponibilità in fase di consegna, sapendo che il corriere non preavvisa telefonicamente prima della consegna.

L’indicazione corretta dell’indirizzo del destinatario è un elemento importante per evitare che il pacco vada in giacenza con la conseguenza di un aggravio di costi a carico del mittente pagante.

Se il destinatario è persona non facilmente reperibile (per ragioni di studio e/o lavoro) conviene individuare e spedire ad un Service Point più vicino dove domiciliare la spedizione; o, in alternativa un negozio o un ufficio di propria fiducia.

In Italia sono presenti 1.200 point

Calcolo tariffa

andboxes applica la tariffa al maggiore tra il peso reale ed il peso volumetrico della spedizione.

Il peso volumetrico della spedizione è calcolabile moltiplicando le tre dimensioni del collo (lunghezza, larghezza e altezza) espresse in centimetri e dividendo il risultato per 4.000 (1 metro cubo =250 Kg di peso tassabile)

Esempio: pacco che pesa 8 Kg e misura 40x40x30
Operazione: 40x40x30: 5.000= Kg 9,6
In questo esempio il peso tassato è Kg 9,6

  • Non è possibile spedire a Caselle Postali